Le gomme Pirelli viaggiano verso Pechino

(fotogramma)

firmato l’accordo con il colosso ChemChina

Pronto il riassetto del controllo della Bicocca. Arriva una nuova società, che accoglierà gli azionisti italiani e cinesi e lancerà l’Opa sui titoli in Borsa a 15 euro. Clausola a salvaguardia dell’italianità della sede. Previsto ritorno sui mercati in quattro anni, decide Tronchetti

MILANO – Le gomme Pirelli parleranno cinese. Domenica sera è stato firmato l’accordo che prevede l’ingresso del colosso chimico ChemChina nella società leader del settore degli pneumatici e che porterà il gruppo controllato dal governo di Pechino a detenere la maggioranza dell’azienda italiana. Un accordo che per il numero uno della Bicocca, Marco Tronchetti Provera, “rappresenta una grande opportunità per Pirelli”. Il manager risponde di fatto alle critiche dei sindacati all’operazione sostenendo che “l’approccio al business e la visione strategica” dei soci cinesi “garantiscono lo sviluppo e la stabilità di Pirelli”.

La nota con la quale Camfin (la scatola che possiede il 26,2% di Pirelli e fa capo a soci italiani – Tronchetti Provera in testa, con Intesa e Unicredit – e ai russi di Rosneft) conferma l’impianto che era emerso nei giorni scorsi. Tra le novità, spunta un vincolo all’italianità dell’azienda: per poterne spostare il quartier generale e determinare “il trasferimento a terzi della proprietà intellettuale di Pirelli” sarà necessaria una maggioranza rafforzata che superi il 90% del capital.

read more

Testo: La Reppublica di LUCA PAGNI e RAFFAELE RICCIARDI 22 marzo 2015

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s