Vino, le bollicine italiane alla conquista dell’Asia

 

Mediobanca scatta la fotografia del vino italiano, in vista di Vinitaly. Forte contributo delle vendite estere sul fatturato 2014, salgono gli investimenti. Cautela per il 2015, l’aiuto dell’euro debole

MILANO – Il vino italiano brinda a un altro anno doc. Con un forte contributo delle vendite estere sul fatturato 2014, solidi aumenti di investimenti (+10%) malgrado lo zero congiunturale, l’’accelerazione del mercato asiatico (+16,9% le vendite sul 2013) e performance invidiabili: da gennaio 2001 l’indice di Borsa mondiale del settore vinicolo è cresciuto del 336,5%, ben più delle Borse mondiali che sono cresciute dell’’87%. La foto del settore è dell’’area studi di Mediobanca, che in occasione dell’’evento Vinitaly ha analizzato 122 produttori con fatturato superiore ai 25 milioni di euro nel quadriennio 2009-2013.

Tra i punti di rilievo, la moda dello spumante italiano, con vendite domestiche invariate e cresciuto all’’estero del 2,8%, trainando il fatturato complessivo (+1,4%). Gli spumanti guidano la crescita con un +4,1% sul 2013 spinti dall’’estero (+6,2%), e si confermano primi anche nella classifica degli investimenti tecnici (+58%). A comprare bollicine (ma non solo) sono sempre più gli asiatici, che l’’anno scorso hanno aumentato l’’importazione di bottiglie italiane più di tutti (+16,9%), davanti al Nord America (+6,1%) che vale un terzo dell’’export, mentre è quasi ferma la crescita nell’’Ue (+1,7%), che tuttavia assorbe metà delle vendite straniere. In flessione invece le altre aree del mondo.

L’’82% degli operatori intervistati non prevede cali di fatturato per l’’anno in corso, ma sono solo il 9% gli ottimisti che stimano nel 2015 una crescita di vendite oltre il 10%. Prevale la prudenza, dopo gli ultimi anni di exploit. Ma probabilmente l’’euro debole darà una mano a migliorare i saldi.

Testo: La Reppublica di ANDREA GRECO 21-03-2015

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s